LETTERA DA MEDOLE
CRONACA DI UN CONSIGLIO COMUNALE


Giovedì 18 ottobre l’Amministrazione comunale di Medole, aderendo alla richiesta della minoranza consiliare, ha convocato un Consiglio aperto avente come unico punto all’ordine del giorno la questione Pirossina. Era presente anche l’assessore all’Ecologia della Provincia di Mantova Giorgio Rebuschi, il quale ha ben illustrato in cosa consiste la richiesta avanzata dalla società “Blu Service” per la realizzazione di una discarica di “inerti” nella cava. Dal suo intervento e da quello del consigliere di Castiglione, Franco Tiana, abbiamo appreso che “inerti” non è sinonimo di “non nocivi”, perché in realtà non si tratta di materiale di scarto dell’edilizia, come si era supposto in un primo momento, bensì di materiale di vario genere, come si rileva dai codici rifiuto dichiarati: rifiuti prodotti da trattamenti chimici, residui delle lavorazioni di acciaierie e fonderie, miscele bituminose, rifiuti provenienti da operazioni di bonifica di terreni inquinati, catrame, fanghi degli impianti di depurazione; non è quindi più possibile nascondere la pericolosità di questa discarica. Il Sindaco, da parte sua, ha espresso la totale contrarietà dell’Amministrazione di Medole ed ha illustrato le relazioni tecniche e un documento, stilato ed approvato all’unanimità dall’intero Consiglio Comunale, dove vengono spiegati i rischi e i motivi per cui l’autorizzazione alla discarica in questa zona va assolutamente negata; questa documentazione verrà trasmessa alla Regione, ente cui spetta la decisione finale al riguardo. Da cittadina presente al dibattito, l’impressione che ne ho ricavato è quella, come si dice, di “tanto fumo e poco arrosto”, nel senso che queste relazioni vanno benissimo (sempre che in Regione ci sia davvero qualcuno che si prende la briga di leggere tutti questi pacchi di carta), ma come documentazione di supporto ad azioni più decise e concrete. Come è stato del resto chiesto anche dal Sig. Tiana e dall’intervento di altre persone presenti, tra le quali l’ex Sindaco di Medole, che ha dato suggerimenti preziosi in base alla stessa esperienza che si è trovato ad affrontare (e vincere) 10 anni fa, secondo i quali occorre intervenire direttamente e personalmente in Regione. Non dimentichiamo che dei tre consiglieri regionali del nostro territorio solo Viotto (centrosinistra) ha espresso parere decisamente contrario alla discarica, mentre Lucchini e Maccari (centrodestra) sono più possibilisti. Quindi è vero, come ha affermato qualcuno, che le discariche non sono né di destra né di sinistra, ma le parti coinvolte lo sono, quindi questa è, purtroppo, anche una questione politica. Altra importantissima azione è fare pressione sul Comune di Castiglione affinché proceda con l’esproprio dell’area destinandola a servizi di pubblica utilità, risolvendo definitivamente la questione e, inoltre, coinvolgere i comuni limitrofi ad ampio raggio dove le falde acquifere si espandono. Ho avuto, invece, la sensazione che si temporeggi, mandando avanti la Provincia, gli industriali, gli agricoltori. Ma ci rendiamo conto che Medole è il paese che per primo e più pesantemente subirà gli effetti devastanti derivanti dall’insediamento di una discarica? Eppure anche la presenza dei cittadini era molto scarsa, non so se per indifferenza o per disinformazione, mentre mi ricordo bene che l’altra volta ci fu una mobilitazione spontanea di moltissime persone, si costituì un comitato di cittadini e grazie al loro contributo e allo stanziamento fatto dall’Amministrazione di allora fu possibile avvalersi della collaborazione di uno studio legale, indispensabile per mandare avanti una battaglia del genere. L’Amministrazione, per la verità, si è fatta promotrice di una raccolta firme contro questa eventualità, anche questa da mandare in Regione. Spero davvero che molte persone aderiscano e che non rimanga solo una raccolta a titolo di “parere” ma che porti a qualcosa di più concreto. Altrimenti, come ha detto una delle persone intervenute, stiamo davvero qui ad aspettare che la discarica venga fatta, così poi potremo lamentarci ed incolpare chi l’ha voluta. Ma a cosa servirà?

Franca Caiola (medole)


Commenti »

La URI per fare un TrackBack a questo articolo è: http://www.civetta.info/wp-login.php/wp-admin/wp-admin/wp-trackback.php/wp-trackback.php/wp-trackback.php/wp-trackback.php/1203

Ancora nessun commento

feed RSS per i commenti a questo articolo.

Lascia un commento


Attenzione: i commenti compariranno sul sito previa approvazione del moderatore

Righe e paragrafi vanno a capo automaticamente, l’indirizzo e-mail non viene mostrato, HTML è permesso: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <code> <em> <i> <strike> <strong>