PIROSSINA
COMPLICI DELLA BLU SERVICE

di Claudio Morselli

Questo mese di dicembre appena trascorso ci propone tre argomenti, tutti e tre legati al binomio “scottante” politica-rifiuti, su cui è doveroso fare qualche considerazione. Parliamo (ancora, purtroppo, e in termini non positivi) della discarica della Pirossina e di due fatti che hanno creato non poco scompiglio nell’ambiente politico locale. Il primo è la condanna a 9 mesi e 20 giorni inflitta dal Tribunale di Castiglione, per l’incendio del 6 luglio 2004, a Franco Nodari, titolare di Ecoenergy (ex Castiglione Rifiuti) nonché coordinatore comunale di Forza Italia, da pochi mesi unanimemente riconfermato nell’incarico. Il secondo è il coinvolgimento Enzo Lucchini, Vice Presidente del Consiglio Regionale, in una vicenda che riguarda l’appalto dei rifiuti speciali dell’Azienda ospedaliera Carlo Poma, del valore di 6 milioni di euro. Lucchini sarebbe indagato per abuso d’ufficio (ma il suo legale ha smentito), e per il momento ci fermiamo qui, in attesa di seguire gli sviluppi dell’inchiesta della Procura di Mantova. Sulla condanna di Nodari, invece, alcune cose vanno dette, anche perché, tranne il Comitato di Salvaguardia del Territorio, nessuno finora ne ha parlato o ha commentato. La politica castiglionese tace, come se nulla fosse successo. E invece è successo qualcosa di molto grave. Franco Nodari non è un industriale qualsiasi, è il responsabile locale del partito che ha le maggiori responsabilità di governo nell’Amministrazione Comunale, al quale va posto il problema del conflitto d’interessi che Nodari si porta dietro, grosso come un macigno. Franco Nodari è stato condannato per “omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro e per aver causato emissioni di gas inquinanti”. È emerso infatti, come ha accertato l’Asl, che l’incendio alla Castiglione rifiuti ha liberato nell’aria sostanze altamente inquinanti e cancerogene, come benzene e diossina – presenti nell’aria in quantità superiore alla norma, anche di dieci volte – che hanno messo a rischio la salute dei cittadini. E qui si apre il secondo capitolo del conflitto d’interessi, che riguarda il nostro Sindaco, Fabrizio Paganella, il quale fece di tutto per minimizzare la gravità di quanto accaduto, negando la presenza di sostanze tossiche nell’aria, e successivamente non rispettò l’impegno assunto all’unanimità, dal Consiglio Comunale, di spostare l’azienda dal centro abitato. Tornando alla Pirossina, ho visto con piacere che il Sindaco Paganella, con l’intervista alla Gazzetta di Mantova del 27 dicembre, si è svegliato dal lungo letargo in cui era sprofondato dopo che la Blu Service ha presentato la richiesta di discarica. Non mi sembra però un gran motivo di vanto il fatto che il Comune di Castiglione cominci adesso, e solo perché pressato da tutte le parti, a fare ciò che avrebbe dovuto fare quattro mesi fa. Quanto pagheremo, in termini di efficacia e di credibilità dell’opposizione alla discarica, per questi ritardi del Comune di Castiglione, lo vedremo. Nel frattempo il Sindaco ha detto però chiaramente che non intende integrare il proprio parere contrario, come gli è stato ripetutamente richiesto a destra e a sinistra, con la documentazione tecnica che è indispensabile per dimostrare l’illegittimità della discarica. Tant’è che, per cercare di rimediare a questa gravissima mancanza, i comitati, le associazioni, le rappresentanze sociali e alcuni amministratori di altri Comuni (sic!) stanno cercando di fare questo lavoro per conto del Comune di Castiglione!!! Sembra incredibile, ma è così. Le responsabilità del Comune di Castiglione sono gravissime perché se in Regione dovesse restare solo il suo parere, tecnicamente inconsistente, inviato il 2 novembre, la Blu Service potrebbe accogliere tranquillamente le obiezioni formali che in quel documento sono state fatte al suo progetto e rivendicare il diritto di realizzare la discarica! Gli amministratori del Comune di Castiglione, che dovevano essere alla testa dell’opposizione alla discarica, sono diventati così, di fatto, per incapacità o per scelta politica, complici della Blu Service e di chi vuole farci la discarica. Complimenti! Meriterebbero di essere mandati a casa subito.


Commenti »

La URI per fare un TrackBack a questo articolo è: http://www.civetta.info/wp-login.php/wp-content/plugins/wpmarketplace/css/wp-admin/wp-trackback.php/1246

Ancora nessun commento

feed RSS per i commenti a questo articolo.

Lascia un commento


Attenzione: i commenti compariranno sul sito previa approvazione del moderatore

Righe e paragrafi vanno a capo automaticamente, l’indirizzo e-mail non viene mostrato, HTML è permesso: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <code> <em> <i> <strike> <strong>